Il vaccino anti Covid dal punto di vista spirituale

Nel messaggio dato ad Anne Givaudan dagli Elohim Solari l’11/01/2021, a proposito di questi vaccini viene detto questo: “(I rappresentanti dell’oscurità che governano il mondo n.d.r.) Temono il vostro risveglio, hanno paura della vostra spiritualità e della vostra umanità. Quello che vogliono iniettarvi è una tecnologia delle stelle che limiterà le connessioni tra i vostri diversi corpi, con lo scopo di disumanizzarvi. Temete questa cosa molto più della malattia che sventolano i vostri media, venduti ai migliori offerenti.

Avete in voi tutte le possibilità perché questo non accada e che il reset di cui alcuni parlano sia a vostro vantaggio. Mantenete la vostra umanità, lasciate la vostra paura negli spogliatoi. Di cosa avete paura? Di morire senza dubbio, ma la paura è più letale di qualsiasi vostro altro atto di insubordinazione.”

Questo ricorda molto da vicino la preveggenza di Rudolf Steiner, fondatore dell’Antroposofia, che, in una conferenza del 27 Ottobre 1917 sosteneva: “«Nel futuro si eliminerà l’anima per mezzo di farmaci. Con il pretesto di ‘un punto di vista salutare’ si troverà un vaccino mediante il quale l’organismo umano verrà trattato – quanto prima possibile, eventualmente direttamente alla nascita – in modo tale che l’essere umano non possa sviluppare il pensiero dell’esistenza di anima e spirito. Verrà affidato ai medici materialisti il compito di eliminare l’anima dall’umanità.

Come oggi si vaccinano le persone contro questa o quella malattia, così in futuro si vaccineranno i bambini con una sostanza che potrà essere prodotta precisamente in modo tale che le persone, grazie a questa vaccinazione, saranno immuni dall’essere soggetti alla ‘follia’ della vita spirituale.

Esistono sostanze che, se si iniettassero nel bambino in età scolare, gli potrebbero consentire di non frequentare le elementari, solo che il suo pensiero diverrebbe quello di un automa. Egli sarebbe estremamente intelligente ma non svilupperebbe una coscienza, e questo è il vero obiettivo di determinati circoli materialisti.

Questo in effetti è possibile, ma ciò rende l’uomo un automa.

Con un tale vaccino si potrebbe facilmente far in modo che il corpo eterico si allenti all’interno del corpo fisico. Una volta allentato il corpo eterico, il rapporto tra l’universo e il corpo eterico diverrebbe estremamente instabile e l’uomo diventerebbe un automa.”

L’argomento è ripreso nell’ultimo libro di Anne Givaudan, uscito in Francia nel maggio di quest’anno, che racconta la metamorfosi di Julien, il quale da persona indifferente e desiderosa di evitare ogni responsabilità diventa, in seguito ad un incidente con relativo coma, quello che a pieno titolo si può definire un cittadino della Nuova Terra. Il libro si intitola “Suis ton coer aussi longtemps que tu vis” e alle pag. 96-97 vi è un passaggio riguardante i vaccini anticovid, che di seguito riporto.

Una guida spirituale sta parlando a Julien, il quale ha appena incontrato un gruppo di quegli esseri che vogliono impadronirsi della Terra.

(La guida) “C’è però qualcosa che inquieta quelli che vogliono invadere la Terra. Al tempo della vostra ultima guerra, il movimento hitleriano, che è stato esso stesso ben programmato da loro, non ha funzionato come avrebbe dovuto. Uno degli obiettivi era di creare una razza unica, solida, soggetta al servizio gratuito e di eliminare tutti quelli che non vi corrispondevano, i deboli, gli inutili, gli incompetenti, i ribelli. Questi esseri, come quelli che hai appena visto, hanno dimenticato nei loro calcoli un elemento essenziale: gli umani hanno un’anima e la loro coscienza può risvegliarsi nel momento più inatteso. Questa oggi è la loro più grande paura, ecco perché hanno deciso di utilizzare una nuova tecnologia. Hanno messo a punto delle sequenze proteiche e delle nanoparticelle che, iniettate nel corpo umano, permetterebbero di mantenere il controllo su degli individui incapaci di connettersi alla loro anima.

(Julien) E’ spaventoso! Ma allora qual è il loro vantaggio?

(La guida) Julien, non essere così ingenuo, un essere che è ben costituito fisicamente può avere un cervello del tutto funzionale, ma se è separato dalla sua anima non può più pensare da solo, è incapace di fare delle scelte, perde il suo libero arbitrio e ciò che fa la sua umanità. Non rimangono altro allora che dei mezzi-uomini/mezzi-robot, efficaci in ciò che viene loro domandato, ma incapaci di pensare.

Pertanto a coloro che chiedono se il vaccino è pericoloso è giocoforza rispondere che è chiaramente pericoloso, perché separa l’anima dal corpo: le persone rimarranno perfettamente operative in quanto l’intelletto sarà preservato, come pure le capacità fisiche, ma non avranno più la capacità di compiere scelte evolutive, dettate dall’anima. E questo proprio in tempi di ascensione planetaria, in cui invece stiamo cercando di ritrovare la nostra dimensione spirituale, di diventare veramente UMANI e non più esseri che devastano il pianeta, massacrano gli animali e schiavizzano i propri simili.

La scissione comunque riguarderebbe soltanto l’incarnazione attuale. Ad Anne Givaudan è stata posta una domanda a proposito delle conseguenze del vaccino sull’anima stessa.

DOMANDA di Barbara “Se una persona si fa vaccinare, visto che i suoi vari corpi saranno dissociati, la sua anima si ricorderà delle vite precedenti? Dovrà ricominciare tutto daccapo? Possiamo immaginare quale sarà la morte di quella persona? Ci sarà per lei il famoso passaggio nel tunnel?”

RISPOSTA di ANNE “Da questo punto di vista, non si deve preoccupare, cioè, non è che perché sul piano terrestre la persona non riesce a contattare la sua anima che ha perso la sua anima. Significa che nel momento in cui morirà e lascerà definitivamente il suo corpo ritroverà la sua essenza, farà gli stessi passaggi degli altri. E’ possibile che effettivamente, a causa di quella specie di avvelenamento dovuto ai prodotti, ci siano delle cure da fare e che verranno date sui piani sottili, allo stesso modo di quando qualcuno muore per droga o perché c’è stata una bomba atomica. In questo caso ci sono riparazioni sui corpi sottili che vengono eseguite sui piani sottili, in ospedali particolari, con il suono e con la luce.”

In quelli che hanno già ricevuto il vaccino vorrei però instillare la speranza di poterlo inattivare. Nel suo libro “Ospiti sgraditi”, in cui Anne parla dei vari tipi di impianti ed entità parassite cui possono andare soggetti gli esseri umani, dice che queste tecnologie possono funzionare solo su frequenze molto basse, per cui, se i nostri pensieri, parole ed azioni sono improntati all’amore, alla gioia, alla gratitudine, le nostre vibrazioni elevate renderanno inattivi questi impianti, microchip ecc.

Per cui, se siamo perfettamente in grado di rendere un impianto inattivo anche se sonnecchia dentro di noi, un po’ come i milioni di microbi di cui siamo portatori senza mai ammalarci, possiamo presumibilmente, mantenendo le nostre vibrazioni elevate, anche impedire di venire scissi dalla nostra anima. E’ opportuna però anche una depurazione fisica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...