Regime alimentare

In questo video Lucia Giovannini, soprannominata la Louise Hay italiana, offre il suo contributo alla filosofia dell’alimentazione con delle verità molto ben esposte.

Viviamo in un tempo di grande mutamento planetario, in cui l’umanità è chiamata ad integrare la propria parte spirituale, così che ciascuno possa esistere ed esprimersi nella propria totalità, che corrisponde poi allo stato d’animo della gioia.

Continua a leggere “Regime alimentare”

Il Buddha sul mangiare carne.

“Mangiare la carne spegne il seme della grande compassione.” Mahaparinirvana Sutra

Un insegnamento considerato fondamentale nell’autentica dottrina buddista, e che è tutt’oggi considerato il Primo Precetto buddista, è: “Non uccidere, anzi mantieni e tutela ogni forma di vita.”

E’ interessante notare che nello stesso secolo in cui Budda insegnava la dottrina della contemplazione e della non violenza, idee analoghe venivano predicate da Confucio in Cina, da Zoroastro in Persia, da Pitagora in Grecia, da Isaia a Gerusalemme e, in un’altra parte dell’India, da Mahavira.

Continua a leggere “Il Buddha sul mangiare carne.”

Differenza tra mangiare carne ed essere vegetariani

”Estratto da: Salute e Malattia. Conferenza di Rudolf Steiner del 13 gennaio 1923 (pg.329-333) Editions Anthroposophiques

Rudolf Steiner è stato uno dei più grandi geni del secolo scorso. Nato nel 1861 da origini austro-tedesche già all’età di sette anni al comune principio di realtà associa percezioni e visioni di realtà ultra mondane: “distinguevo cioè esseri e cose ‘che si vedono’ ed esseri e cose ‘che non si vedono’. Dopo aver fatto studi di filosofia, matematica, scienza e teosofia ed essere entrato a far parte di circoli di iniziati, comincia la sua attività di conferenze. Oggi è noto prevalentemente per aver fondato la pedagogia Waldorf (scuola steineriana), la medicina antroposofica e l’agricoltura biodinamica.di Rudolf Steiner.

Continua a leggere “Differenza tra mangiare carne ed essere vegetariani”

Scelte alimentari

Un po’ di tempo fa mi è capitato di leggere un articolo di Salvatore Brizzi, intitolato “In difesa di Adriano Panzironi”, nel quale annuncia che da alcuni mesi aveva preso a seguire un nuovo regime alimentare, passando quindi da un’alimentazione vegetariana a quella proposta dal giornalista Panzironi nel suo libro “Vivere 120 anni-La verità che nessuno vuole raccontarti”.

In pratica, ciò che codesto giornalista suggerisce è di eliminare lo zucchero, il pane, la pasta, la pizza, il riso, le patate, i legumi, i latticini, la birra e gli alcolici zuccherosi, per mangiare senza limitazioni ciò che mangiavamo da primitivi, cioè carne, pesce, uova, verdure, frutta secca e poca frutta fresca, il tutto accompagnato da molta acqua. La motivazione addotta dall’ autore del libro per queste indicazioni alimentari è che l’eccesso di amidi e zuccheri nella nostra dieta è la causa della maggior parte dei disturbi e delle malattie moderne. Secondo lui, prima dell’avvento della coltivazione dei cereali e legumi, l’essere umano che cacciava e mangiava carne era più forte, più atletico e più sano; quando invece diviene stanziale e comincia a coltivare e cibarsi di cereali degenera fisicamente.

Continua a leggere “Scelte alimentari”