Messaggio di Anne Givaudan del 17 ottobre 2022

Anne dice che siamo tutti dei punti di luce e che è importante rimanere solidi davanti a tutto ciò che si prospetta per questo autunno e questo inverno.

Vuole parlarci di alcune cose strane che stanno accadendo da un po’. Racconta di alcuni suoi amici che hanno vissuto esperienze strane e curiose. Per esempio una sua amica, che stava camminando su una strada con il suo cane, si è ritrovata improvvisamente su un’altra strada senza potersi rendere conto di cosa fosse successo e chiedendosi che cosa poteva aver bevuto o fumato che le aveva fatto male.

Due giorni dopo un’altra sua amica mentre stava guidando ha sentito come una presenza strana, come qualcosa che la avvolgeva, e improvvisamente  si è messa a guidare a gran velocità bruciando tutti i semafori rossi, per fortuna senza incontrare la polizia, mentre la persona che le era accanto continuava a dirle di fermarsi. Di colpo poi è riuscita a riprendersi, ma non ha mai realmente capito che cosa fosse successo davvero.

Qualcuno poi le ha inviato un video che mostra persone di vari paesi del mondo che, mentre stanno attendendo alle loro attività,  ad un certo punto girano la testa e alzano il braccio come se vedessero qualcosa che fa loro paura, poi iniziano a girare su se stessi e crollano a terra.

Anne ha quindi iniziato a porsi delle domande ed ha ricevuto un messaggio con le risposte che cercava. Le hanno detto che stanno accadendo due cose, una delle quali è che è in atto una guerra delle onde: vi sono esseri poco luminosi che inviano onde con lo scopo di sperimentare fino a che punto possono rendere una persona pazza o ucciderla a distanza oppure creare degli ologrammi che solo quella persona vedrà. E poi vi è anche il fatto che la Terra si sta eterizzando, le nostre vibrazioni aumentano e diveniamo sempre più sensibili, pertanto possiamo incorrere in fenomeni di alterazione dello spazio-tempo come quelli accaduti ai suoi amici.

Anne ci parla di questo perché le è stato chiesto dalle sue guide di raccomandarci di essere davvero molto solidi, di consolidare le nostre radici poiché ora è davvero una necessità mantenere i piedi ben piantati a terra, pur tenendo il nostro sguardo verso le stelle, perché dobbiamo resistere alla paura che vogliono infonderci con tutti quei discorsi relativi alla penuria, al riscaldamento globale, all’elettricità e altro. Ci prospettano un nuovo imprigionamento non più dovuto alla pandemia, bensì al fatto che chiuderanno i negozi e i ristoranti e di fuori troveremo il deserto.

I servitori dell’oscurità non si nascondono nemmeno. Yuval Noah Harari, il consigliere di Klaus Schwab, dice che in ogni caso non riusciranno ad eliminare tutti gli ‘inutili’, pertanto si chiede cosa farne di loro e la soluzione che propone è di dargli delle droghe e dei videogiochi, in modo che possano stare tranquilli vivendo in un mondo virtuale. Ecco il ruolo del metaverso: tenere la popolazione in una specie di ipnosi collettiva.

Ci instillano la paura anche con la prospettiva di una guerra nucleare, ma Anne assicura che questa non accadrà, sia perché il personaggio principale della guerra in corso non ha alcuna intenzione di ricorrervi e sia perché, se si aprisse questa possibilità, i Fratelli delle Stelle interverrebbero, perché le esplosioni nucleari riverberano sui loro pianeti e questo non lo permettono. E’ già accaduto che siano intervenuti disattivando delle testate atomiche.

Anne ci raccomanda di avvicinarci alla Natura e di cercare di entrare in contatto con gli esseri che la governano, di dedicarci a sviluppare la chiaroveggenza, la chiaroudienza, la telepatia, quest’ultima definita anche “il telefono sottile”, che non ha bisogno di pile.

Tutto quello che sta succedendo è una prova iniziatica, poiché ci obbliga a cercare all’interno di noi le capacità che l’umanità un tempo ha avuto e che sono ancora lì che stanno dormendo, per esempio le capacità del cuore. Ce la caveremo comunque, in ogni circostanza, quello che è importante è che nel nostro interiore siamo abbastanza solidi da far irradiare l’Amore e la Speranza verso quelle persone che sono disperate. Quando andiamo tra la gente possiamo immaginare un bellissimo sole che irradia dal nostro cuore inviando i suoi raggi a tutti coloro che incontriamo.

Tra gli inviti che ci vengono rivolti c’è anche quello di occuparci del nostro corpo: se siamo stanchi riposiamoci. Se abbiamo un problema non appesantiamoci, impariamo ad amarci, a coccolarci ed alla fine riusciremo a cambiare le cose.

Infine non dimentichiamoci che siamo sempre aiutati, lo possiamo capire anche dai sempre più frequenti avvistamenti di navi spaziali nei nostri cieli.

NOTA : a questo link è possibile vedere il video cui si riferisce Anne quando parla delle cose strane che stanno accadendo ora. Gli episodi di persone che hanno il comportamento descritto da Anne sono ripresi da web-cam di tutto il mondo.

https://www.facebook.com/iltempodelleviole/videos/424818893064884

2 risposte a "Messaggio di Anne Givaudan del 17 ottobre 2022"

  1. A me succede sovente, mentre sono in casa o per strada, di trovarmi all’improvviso in un altro ambiente, con persone che non si accorgono della mia presenza, mentre percepisco i loro pensieri o ascolto quello che dicono, anche in codici diversi, per fortuna sono dei flash brevi, mi preoccupa solo il fatto che mi possa accadere quando guido… speriamo bene. Quanto alle presenze negative, non ne parliamo, la loro forma di inquinamento è sempre più pesante, diventa ogni giorno più faticoso resistere e rialzare le frequenze, mi preoccupa il pensiero di quanto durerà ancora questa situazione, ci sono momenti in cui dubito di riuscire a resistere e ad “essere solida” come raccomanda la nostra Anne.

    Piace a 1 persona

    1. Cara Daniela, la tua testimonianza è interessante, ma non sorprendente trattandosi di te che, in anticipo sui tempi, hai sempre vissuto un po’ a cavallo delle dimensioni. Dal momento che sei arrivata fin qui attraversando anche molti momenti di difficoltà e dolorosi, sono certa che saprai andare avanti fin quando servirà! Una nota curiosa la aggiungo anch’io, poiché io il tuo commento lo vedo pubblicato qui come se lo avessi già approvato, cosa che avrei sicuramente fatto, solo non ricordo che sia avvenuto … forse sono solo le prime botte di alzheimer!!!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...