Il mostro nel vaccino è la “Immortale” Hydra?

In un articolo del 25 ottobre Maurizio Blondet riprende l’argomento degli organismi viventi scoperti nei vaccini usati per combattere il Covid. Eccolo qui di seguito.

Una ipotesi da non scartare.

La dottoressa Madej, la scopritrice del piccolo mostro nel vax, crede che l’entità tentacolare che ha trovato nei sieri di Moderna abbia una connessione con l’organismo Hydra vulgaris, una cnidaria idrozoa – esserino di 30 millimetri vivente nell’acqua dolce. “È uno degli organismi modello che i transumanisti amano studiare e osservare. Sentono che questo è un organismo straordinario per l’umanità”, ha detto Madej, in parte perché “è immortale in laboratorio” e “produce continuamente le proprie cellule staminali”.

“Non si ferma mai. Puoi tagliarlo a pezzetti, metterlo in una capsula di Petri e si forma ancora e ancora”, ha continuato. “Stanno pensando: non sarebbe fantastico se potessimo metterlo all’interno del genoma di un corpo umano? Se la tua mano fosse stata mozzata da un trauma, potresti far crescere una nuova mano”.

L’altro motivo per cui i transumanisti sono interessati all’idra, ha detto Madej, è che “ha una propria rete neurale”, che sembra un nervo umano, e quando [raccolti insieme] “possono formare una rete a maglie, in realtà possono comunicare tra l’un l’altro, quasi come se avessi la tua intranet dentro il tuo corpo. Ha notato che poi “qualcosa di esterno potrebbe influenzarlo, come un impulso, una frequenza, qualcosa dal 5G, una luce, un magnete. E se qualcosa avesse influenzato quella rete di comunicazione?”

hydra1
Ha testicoli, ovaia, nervi ed è immortale – interessa i transumanisti

Il 21 ottobre, la scrittrice salutista Karen Kingston ha sottolineato nel talk di Stew Peters che il National Institutes of Health (NIH), che possiede una partecipazione del 50% nel vaccino mRNA-1273 di Moderna e ha contribuito a svilupparsi sotto il National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID ) guidato dal Dr. Anthony Fauci, “sponsorizza la ricerca sull’idra da più di due decenni”.

In effetti, il NIH ha un’intera sottosezione del suo sito Web dedicata al progetto genoma Hydra 2.0.Kingston ha anche indicato uno studio che ha scoperto che l’Hydra ha “circa lo stesso numero di geni degli umani, condividendo molti degli stessi” e che hanno anche trovato nei geni dell’Hydra “collegati alla malattia di Huntington” e alla formazione di placche osservata in Il morbo di Alzheimer. Ha confrontato i sintomi associati a queste malattie con quelli sperimentati da alcuni che hanno ricevuto le iniezioni COVID, come i tremori del corpo, in coloro che hanno “perso il controllo del proprio sistema neurologico”.

Crede che le persone vengano iniettate attraverso i colpi di COVID con “idra transgenica”, che descrive come un organismo con il DNA di un altro organismo incorporato in esso.

microbiota
microbiota (viventi?) visti negli altri vaccini
moderna-monster
Il mostro visto al microscopio.

Una Hydra in Natura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...