Messaggio di Anne Givaudan del 16 gennaio 2023

Anne esordisce nel suo messaggio dicendosi felicissima di essere con noi all’inizio di questo anno che si profila come molto particolare. Fa questa affermazione perché tutti suoi contatti, extraterrestri e anche non, come per es. i suoi amici astrologi, le hanno detto che questo è l’anno di tutte le possibilità, nel senso che è davvero arrivato il momento di riprendere il nostro potere e liberarci dalla matrice di cui siamo schiavi.

Non vuol dire che dobbiamo fare delle rivoluzioni, ma che sarà un anno il quale rischia di essere caotico, almeno a livello esterno, tuttavia se riusciamo a ritrovare la nostra centratura interiore, potremo uscire dalla nebbia, dal coperchio che ci opprime. Un modo per uscirne è per esempio la solidarietà, che è un fattore davvero importante quest’anno perché, come è avvenuto nell’ultimo paio d’anni, ci saranno altre persone che perderanno il lavoro, ci saranno delle mancanze di vario tipo, che siano di elettricità o di cibo o altro. La solidarietà sarà quello che aiuterà.

Comunque il contatto con esseri di un altro piano le ha permesso di chiarire bene la situazione e sapere che la cosa più importante deve avvenire su un altro livello. Siamo chiamati a rimanere ben centrati in noi stessi, ad essere in armonia e non avere più paura della nostra propria luce, ad avere fiducia in noi stessi, a sviluppare piano piano quelle capacità che sono in noi perché allora saremo degli esseri davvero luminosi. Lo saremo perché avremo sviluppato quello che dorme in noi ed è proprio di questa forza che abbiamo più paura.

Quindi questo è un bel momento, un momento molto forte e lei spera che saremo numerosi in grado di entrare in questa energia e fare il necessario, senza forzare, per essere finalmente noi stessi, per ritrovare ciò che siamo ed essere in contatto con la luce che è in noi, con la parte più bella di noi stessi, perché questo è quello che ci salverà, come individui e come umanità.

Contattare la nostra luce richiede che eleviamo il nostro tasso vibratorio e per farlo ci sono dei metodi di cui lei ci ha già parlato e che si trovano disseminati nelle sue opere, ma le è stato chiesto, trovandola d’accordo, di preparare dei “moduli” che ci permetteranno di aprire le porte dei mondi sottili. Questi “moduli” saranno pronti probabilmente a febbraio. Prima di accedere a queste pratiche però è davvero importante rimanere centrati in noi stessi, altrimenti corriamo il rischio di aprire le porte dei mondi sottili ad un livello non appropriato, cioè su dei mondi confusi od oscuri. Quest’anno è davvero importante non  rinunciare a ciò che siamo chiamati a fare: non dev’essere uno sforzo, deve essere parte della vita.

Lei trova che questo sia davvero un bell’anno, perché è un anno in cui le menzogne cominceranno ad essere rivelate in gran numero. Non vuol dire che non ci saranno dei problemi, ma se non saremo più in ginocchio non saremo più schiavi, come invece siamo adesso, e quindi a quel punto inizieremo, grazie alla solidarietà, ad aiutare altre persone a tirar fuori la loro luce e ad uscire da questa specie di nuvola grigia che ci circonda.

E’ davvero un mondo nuovo che sta uscendo ed il vecchio mondo sta crollando, ma ovviamente un mondo non crolla senza lotta: ci sono esseri che combatteranno per la loro sopravvivenza. Siamo comunque diretti verso un mondo completamente diverso, in cui perderemo i nostri punti di riferimento, ma smetteremo di avere delle vecchie credenze. Sono l’aiuto tra le persone e la gioia che permetteranno di vibrare ad una frequenza più alta e quindi di venire fuori da tutto questo. Se boicottiamo in gran numero una cosa o un’altra, questo avrà un impatto estremamente importante, perché gli esseri che ci governano e quelli che sono al di sopra di essi, contano sulla nostra incapacità a dire di no, sul fatto che siamo servili. Quindi quello che ci raccomanda Anne è di avere fiducia nella nostra luce, di avere fiducia in noi.

A questo proposito lei ci riporta un enorme ‘grazie’, da parte degli Esseri Galattici e dei Solari, per coloro che hanno emesso il suono al 21 dicembre: è qualcosa che ha creato un’onda di luce intorno al pianeta Terra, che è ancora presente ed è la prova che abbiamo delle capacità, che abbiamo del potere, che possiamo far cambiare le cose.

Segue poi la lettura del suo ultimo contatto con i Solari da parte di Francesca, la traduttrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...