Blog

David Garrett, il violino e la Nuova Era

Questo articolo si propone di incoraggiare i lettori a mettere attenzione alle scelte che stanno facendo, per rendersi consapevoli di quanto  stiano rispettando ciò che sono e quanto invece si lascino portare dalle convenzioni e dai condizionamenti. Quanto più ci lasciamo espropriare di parti di noi, infatti, rinunciando a lasciar fiorire quel frammento di divinità che in effetti siamo, tanto più ci allontaniamo dall’armonia e quindi dalla gioia che possiamo provare e diffondere restando in contatto con noi stessi. E tanto più forte sarà il rimpianto quando ce ne accorgiamo.

Mi sembra siano passati un paio d’anni da quando ho trovato  su Facebook un video che mostrava un fascinoso giovane suonare un violino. La musica aveva un tono romantico e lo svolgersi delle immagini sembrava essere in sintonia con delle frasi che comparivano sullo schermo, inserite da un ecuadoregno: erano in spagnolo, ma comunque comprensibili anche per noi italiani, perlomeno all’ingrosso. Queste frasi erano destinate agli operatori di luce e sottolineavano la difficoltà del compito che si erano assunti, però contenevano anche l’invito a rallegrarsi, dal momento che la loro fatica sarebbe sul punto di terminare in quanto stiamo entrando in un nuovo tempo.

Continue reading “David Garrett, il violino e la Nuova Era”

Ritrovare la gioia

Quello della gioia è uno stato d’animo che ciascuno di noi desidera vivere, ma che tuttavia rimane per molti un’esperienza del tutto fugace o persino sconosciuta. Ci sono anche coloro che pensano non sia possibile sperimentare una vera gioia sulla Terra.

Io penso invece che vivere la gioia sia non solo possibile, ma perfino inevitabile, dal momento che essa è connaturata all’essere umano. Appartiene alla nostra parte divina e noi la incontreremo sempre più spesso e sempre più profondamente man mano che ci avviciniamo al recupero della nostra totalità, cioè all’allineamento con la nostra Anima.

Continue reading “Ritrovare la gioia”

La New Age dimenticata

Quel complesso fenomeno conosciuto sotto il nome di New Age non è mai piaciuto ai media, che lo hanno sempre descritto come una moda, quando non addirittura come un trucco per vendere prodotti commerciali. Questo in realtà non sorprende, dal momento che tutto ciò che opera per elevare il livello di coscienza del pianeta e per un nuovo rinascimento esistenziale e spirituale, non può essere gradito a quell’élite che, da dietro le quinte, governa il mondo e aspira al controllo totale della popolazione.

Più singolare invece è che, in moltissimi casi, un simile punto di vista sia stato adottato proprio da coloro che si adoperano per l’avvento di una nuova era per l’umanità, i quali sono arrivati a snobbare il termine, preferendo usare invece quello di “Ascensione”, e stanno molto attenti a mantenere quello che, secondo loro, è un elevato livello spirituale per non scadere ‘nelle cose New Age’.

Continue reading “La New Age dimenticata”

L’anima e i segni

Questo è il racconto di come ho incontrato i due temi principali che hanno attraversato la mia vita, cioè spiritualità e grafologia, e di quali segni mi hanno condotta ad essi. Può costituire un esempio di come l’Anima indica a tutti noi quale debba essere la direzione del nostro cammino.
Altri settori della vita non vengono considerati nella narrazione, se non di rimando, con qualche cenno se ha attinenza con i temi considerati.
Continue reading “L’anima e i segni”

Equilibrio personale ed innalzamento delle frequenze

Come già esposto nella pagina dedicata al coaching, nel sito cui questo blog appartiene, ci troviamo in un’epoca in cui le energie che arrivano sulla Terra sono di frequenza sempre più elevata. Questo perché il sistema solare, a causa del suo movimento ciclico all’interno della galassia, occupa attualmente una posizione che si verifica ogni 26.000 anni e che sancisce un cambio di Era.

Prende ora avvio un’Era in cui è previsto il superamento della concezione egoica della vita, della competizione e della ricerca del potere, come anche delle credenze limitanti. Questi valori dovranno essere sostituiti dal senso di fratellanza, dalla cooperazione, dall’orientamento alla spiritualità, dal rispetto di Madre Terra e di ogni forma di vita che essa ospita.

Continue reading “Equilibrio personale ed innalzamento delle frequenze”

Il discorso all’ONU di Josè Mujica

‘Il miglior discorso del mondo’ è come vengono titolati su Youtube i video che riportano il discorso che Josè Mujica pronunciò al summit ONU di Rio de Janeiro il 21 giugno 2012, mentre era in corso il suo mandato presidenziale per lo stato dell’Uruguay.

Sono personalmente d’accordo con questa definizione, dal momento che ciò che enuncia nel discorso coincide con gli stessi valori in cui credo. Essenzialmente egli afferma la necessità di una cultura diversa da quella imperante, figlia del mercato e della competizione: serve una cultura che dia la preminenza all’essere piuttosto che all’avere, poiché nulla è più importante della vita. Propugna quindi un cambio di rotta della politica, che deve diventare attenta a tutto ciò che sostiene la vita invece che alle regole del mercato il quale, per come sta funzionando, serve ad accumulare ricchezza nelle mani di pochi. Sostiene che la solidarietà, la fratellanza, la felicità umana necessitano di consumi morigerati, poiché il pianeta  non può reggere il modello di civiltà “usa e getta” per tutti i 7 o 8 miliardi di persone che lo abitano.

Continue reading “Il discorso all’ONU di Josè Mujica”

Sai Baba sul dolore

Una trentina di anni fa, mentre mi muovevo nella vita su posizioni del tutto agnostiche, accettai di accompagnare un’amica da un medium. Mi dissi che lo facevo per curiosità ma, col senno di poi, valutando l’impatto trasformativo che questo avvenimento ha avuto su di me, direi piuttosto che si è trattato di  dar retta ad un richiamo dell’anima. Da lì, infatti, ha avuto inizio il mio percorso spirituale. Durante l’incontro i presenti chiesero di parlare con Sai Baba, personaggio che io non avevo mai nemmeno sentito nominare, il cui arrivo nella stanza, in forma incorporea, ma palpabile, portò con sé una innegabile energia d’amore.

Continue reading “Sai Baba sul dolore”