Messaggio di Anne Givaudan del 9 maggio 2022

Anne inizia il suo messaggio con la constatazione che alcuni sono rimasti delusi dal risultato delle elezioni in Francia, tuttavia aggiunge che le è stato insegnato ultimamente di non preoccuparsi qualunque cosa accada, poiché fa parte della decomposizione, della putrefazione. Ci troviamo infatti nel mezzo di un processo alchemico, nella fase dell’ “opera in nero”, ossia della decomposizione e se reagiamo a ciò che sta accadendo ritarderemo il decomporsi di questo vecchio mondo che non vogliamo più.

Bisogna che la decomposizione arrivi fino in fondo, è quindi importante rimanere sereni e centrati, poiché il nostro lavoro è quello di diffondere la luce, la gioia e la speranza là dove vi è ombra, tristezza e disperazione. Si tratta di una trasmutazione interiore: quando all’interno di noi stessi avremo trasmutato tutta questa negatività, a quel punto il mondo cambierà.

Viene detto ad Anne da esseri di altri pianeti, che dobbiamo ritrovare il nostro potere, poiché abbiamo un potere immenso, che si esercita attraverso la visualizzazione e la volontà di mettere della speranza dove invece c’è disperazione. Infatti, nel mentre che la visualizzazione avviene, si avvia un processo nei mondi sottili che è assolutamente potente e che letteralmente crea nel concreto ciò che visualizziamo.

Il nostro compito non è di distruggere il vecchio mondo, ma di crearne uno nuovo. Faremo come la candela che entra in una stanza buia: la luce arriva e l’ombra si dissolve da sola.

Le difficoltà non sono ancora finite, ci sono altri avvenimenti che dovranno accadere, però teniamo presente che alle forze dell’ombra noi diamo regolarmente una mano ogni volta che viviamo della disperazione, che abbiamo voglia di lasciare il pianeta, che detestiamo qualcosa o qualcuno: in queste occasioni noi forniamo loro letteralmente del nutrimento, poiché esse si alimentano degli stati d’animo negativi.

WESAK 2022

Sempre in questo video Anne ci ricorda che il giorno 16 del mese di maggio, data del plenilunio, ha luogo la grande festa del Wesak, che non è legata a nessuna religione. E’ semplicemente la ricorrenza in cui il Buddha ed il Cristo riversano sulla Terra enormi quantità di energia di Amore/Saggezza. Accadranno delle cose importanti all’interno di noi in questa data, avverrà una grande pulizia (il plenilunio quest’anno sarà concomitante ad un’eclissi di luna).

Su indicazione delle sue Guide, Anne per il Wesak ci propone di fare una meditazione, così come siamo abituati a fare, ma quest’anno con degli elementi in più. Potremo preparare l’ambiente, come al solito, con i simboli dei 4 elementi, ossia incenso per l’aria, la candela per il fuoco, il sale per la terra, inoltre una coppa con dell’acqua, che alla fine della cerimonia potremo bere per alzare le nostre vibrazioni, in quanto sarà energizzata dalle energie che avrà assorbito. Per lo stesso motivo, volendo, potremo mettere vicino ai simboli dei 4 elementi anche del cibo. In realtà esiste anche un 5° elemento, che è l’etere, ma non ci sarà bisogno di materializzarlo poiché esso è ovunque.

Quel che ci viene chiesto di fare in più quest’anno è qualcosa che ha lo scopo di interrompere tutti i contenziosi che abbiamo ancora in corso. Dunque possiamo scrivere su un foglio i nomi di tutte le persone con cui abbiamo ancora delle controversie, quello delle malattie di cui ci vogliamo liberare, tutto ciò verso cui proviamo ancora della collera, e possiamo essere anche noi stessi, poiché raramente siamo in pace con noi stessi: abbiamo sempre qualche cosa da rimproverarci. Poi faremo la nostra meditazione con l’intenzione di portare la pace e la gioia in tutte le persone e alle situazioni elencate e a noi stessi. Alla fine della meditazione si brucerà questo foglio così che non ne rimanga più alcuna traccia. E’ davvero importante creare la pace.

Fatto questo visualizzeremo dei raggi di luce che partono dal nostro chakra del cuore e dal nostro 3° occhio in direzione della Terra, rendendola estremante luminosa e piena d’Amore. La visualizzeremo al centro del gruppo o davanti a noi se siamo soli. Nel mentre che facciamo questo emetteremo il suono della “OM” o potremo intonare anche qualsiasi altro canto che saremo in grado di caricare di energie d’Amore, facendo durare tutto questo una decina di minuti.

Questo è quanto ci viene richiesto. Anne, almeno per ora, non ha detto che guiderà una meditazione per il Wesak quest’anno, ma coloro che sentono il bisogno di essere guidati possono eventualmente fare riferimento a quella dell’anno scorso, che è comunque compatibile con quanto ci viene richiesto di fare dopo. Eccola:

Per coloro che desiderano sapere qualche cosa di più sul Wesak aggiungo il link ad un articolo di questo stesso blog:

Buona celebrazione a tutti coloro che vorranno farla!

Una risposta a "Messaggio di Anne Givaudan del 9 maggio 2022"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...